• Il vangelo secondo De André. «Per chi viaggia in direzione ostinata e contraria»
Il vangelo secondo De André. «Per chi viaggia in direzione ostinata e contraria»

Il vangelo secondo De André. «Per chi viaggia in direzione ostinata e contraria»

Si è sempre fieramente dichiarato ateo, ma nessun altro autore di canzoni, nel '900 italiano, ha toccato così profondame nte il problema di Dio e la coscienza dei credenti. Anarchico e feroce critico della chiesa-istituzione, ha scritto alcune delle pagine più poetiche ed indimenticabili su Gesù di Nazaret e sua madre; ha raccontato i suoi "santi", senza aureola e senza benedizione: prostitute, assassini, pescatori e musicisti, bevitori e bombaroli. Una galleria straordinaria e memorabile di vite umanissime, raccontate senza veli o ipocrisie ma sempre con la tenerezza di una umana compagnia. Vedi di più