• La battaglia finale
La battaglia finale

La battaglia finale

44 d.C. L'estate è alle porte e sono trascorsi ormai due anni da quando le legioni romane hanno intrapreso la difficile e sanguinosa campagna contro le selvagge tribù britanniche. Ora il comandante, il generale Plauto, ha ricevuto l'ordine dall'imperatore di annientare una volta per tutta l'orda dei nativi. Alla Seconda Legione, di cui fanno parte i centurioni Macrone e Catone, è affidato il delicato compito di attirare Caractus e i suoi uomini in una trappola e guadare il Tamigi. Ma proprio nel momento decisivo il centurione Massimo perde il controllo e i Britanni riescono a fuggire. Indignato dall'insuccesso della missione, Plauto ordina che l'intera legione, che ha fallito così miseramente, venga decimata. L'unica alternativa per Macrone, Catone e i loro compagni è dunque darsi alla fuga. Inseguiti dal loro stesso esercito e dai barbari nemici, i fuggitivi, guidati da Catone, dovranno ricorrere a un rischioso stratagemma per raggiungere la salvezza. Vedi di più